Go Back Email Link
dolce alle castagne copertina

Il castagnaccio

storiefarinose
Ricetta povera della cucina toscana
Preparazione 10 min
Cottura 30 min
Tempo totale 40 min
Portata Dolci, dolci senza lievito
Cucina Toscana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 125 g farina di castagne
  • 200 ml di acqua a temperatura
  • 10 g pinoli
  • 30 g uvetta
  • 10 g di noci facoltativo
  • 1 rametto rosmarino
  • 1 pizzico sale
  • Q.b Olio extravergine di oliva

Istruzioni
 

  • Preriscalda il forno a 180°C. Metti l'uvetta in ammollo in acqua tiepida
  • Setaccia la farina in un’ampia ciotola e aggiungi un pizzico di sale, versa l’acqua a filo, mescolando continuamente, ed evitando la formazione di grumi. Dovrai ottenere un composto liscio e un po' liquido, ma non troppo. Dovrà essere molto simile ad una pastella.
  • Versa una parte di uvetta e di pinoli nell’impasto ed amalgama. Spennella una teglia da 20 dm con abbondante olio evo, e ricopri il fondo con della carta forno (Questo ti faciliterà ancora di più l’estrazione del dolce dalla teglia).
  • Versa la pastella nella teglia, cospargi la superficie con l’uvetta rimasta, i pinoli, le noci e gli aghi del rosmarino, finisci con un filo di olio evo.
  • Inforna per circa 20/30 minuti. La torta sarà pronta quando la superficie della torta sarà asciutta e inizierà a creparsi, mentre l’interno dovrà restare morbido.

Note

La tradizione vuole che il castagnaccio sia preparato in una teglia di 30 dm e che abbia uno spessore di 2 cm. La versione che ti propongo io è quella che viene definita “pattona”, perché più bassa. Se la preferisci più alta raddoppia la dose. Se invece vuoi ottenere una teglia da 30 dm e 2cm (come da tradizione) moltiplica il tutto per 4 volte.
Puoi servire il castagnaccio sia freddo che caldo.
Keyword castagnaccio, dolci senza lievito, dolci toscani